Insieme per Abrham

insieme-per-abrham

Insieme per Abrham

abrham-mare

Abbiamo conosciuto Abrham circa tre anni fa, in Etiopia, nella regione del Guraghe.
Ci trovavamo nei dintorni del villaggio di Maganasse per controllare l’avanzamento dei lavori di un progetto che stavamo portando avanti e ci hanno presentato questo bambino perchè credevano fossimo medici e speravano potessimo aiutarlo, dopo che aveva subito una terribile aggressione al viso da parte di una iena.

Sono stati necessari quasi tre anni di impegno, sacrifici e grande pazienza per riuscire a portare Abrham in Italia, ma alla fine ce l’abbiamo fatta e il 13 settembre lui e sua sorella Kelemua sono atterrati a Fiumicino. Hanno trascorso una settimana con noi a Lanciano e in questi pochi giorni la vicinanza e la solidarietà dei tanti che ci sono stati vicino, è stata meravigliosa e tante persone si sono prodigate e impegnate per far sì che i ragazzi non si sentissero soli.

Domenica 18 settembre siamo poi partiti alla volta di Ferrara. Grazie alla collaborazione con la Onlus Emergenza Sorrisi, questa mattina (22/09/2016) Abrham è stato operato al volto presso l’Arcispedale Sant’Anna di Ferrara. L’intervento è durato quasi quattro ore e siamo tutti vicini ad Abrham, perchè tutto possa andare per il meglio e possa presto tornare a casa.