Progetto Etiopia

Progetto Etiopia

“Coloro che operano nel mondo della solidarietà sono tenuti a porsi ed offrirsi in modo consapevole e sostenibile senza l’ambizione di essere nuovi colonizzatori”

Di fronte alle crescenti disuguaglianze presenti nel mondo, il primo valore di cui promuovere una consapevolezza sempre più diffusa è certamente quello della solidarietà. Non si tratta di dare il superfluo a chi ne ha bisogno, ma di aiutare interi popoli che ne sono esclusi o emarginati a entrare nel circuito dello sviluppo economico ed umano.

Puntare sull’alfabetizzazione con la costruzione di scuole e sull’acqua con la realizzazione di pozzi, significa ripensare al valore della vita come la realtà più sacra ed intangibile che sia presente sulla scena del mondo.

L’acqua segna spesso in quelle terre il confine tra la vita e la morte e l’alfabetizzazione è un ponte tra la miseria e la speranza, è un baluardo contro la povertà, una colonna portante dello sviluppo, è la base della democratizzazione ed un veicolo per la promozione delle identità nazionali e culturali. E’ un diritto umano fondamentale.

L’Africa, l’Etiopia.
Una esperienza di vita unica, indimenticabile ed incredibile, che come freccia ti trafigge il cuore, ti segna e mai si rimargina. Una popolazione dalla grande spiritualità e dignità, afflitta da analfabetismo, povertà assoluta, fame, sete, malaria e aids, che quotidianamente si scontra con l’umiliazione dei proprio diritti, con lo sfruttamento delle sue donne, con la prostituzione e con la morte di migliaia di bambini che muoiono senza un perché.

Dare soprattutto impulso all’alfabetizzazione è la strada che noi abbiamo intrapreso, consci che solo attraverso la cultura è possibile promuovere la giustizia, che è l’elemento fondante di un’autentica cultura della solidarietà.

Leave a Reply